Vedi in italiano Change website language to english
Pontenossa SpA

Pontenossa

Via Prealpina Orobica, 60
24028 Ponte Nossa (BG)
tel. +39 035 701006
fax +39 035 701786
e-mail: info@pontenossa-spa.it
www.pontenossa-spa.it

CERTIFICAZIONI
9001:2015
14001:2015
OHSAS 18001:2007

Lo stabilimento di Pontenossa, Bergamo, raccoglie attualmente gran parte delle polveri d’acciaio prodotte in Lombardia.

Il processo produttivo per l’estrazione dei metalli non ferrosi dalle polveri d’acciaieria si avvale della tecnologia Waelz.

La produzione di Ossido Waelz ha un elevato valore ecologico. Il cuore dell’impianto è il forno rotativo, lungo 60 metri che ogni anno permette il recupero di 50.000 ton di zinco e piombo altrimenti destinati a discariche per rifiuti.
/Pontenossa

Trattamento polveri di acciaieria

Pontenossa si occupa del recupero e del trattamento dei metalli contenuti nei residui in polvere derivati dalla produzione di acciaio in impianti siderurgici.
Lo stabilimento, che ha sede a Pontenossa (BG), affianca le maggiori acciaierie del nord Italia, offrendo loro un’efficiente e continuativa attività di ritiro e trattamento delle polveri finalizzata al recupero di Ossido Waelz.

In prima fila nel campo dell’economia circolare, Pontenossa S.p.A. contribuisce significativamente a smaltire gli scarti industriali di un settore così delicato come quello dell’acciaieria, riducendo drasticamente tra l’altro la quantità dei materiali che sono comunque destinati alla discarica.
Anche per la passivazione, in un’ottica di profonda coscienza ecologica, viene utilizzato un prodotto esente da cromo,

composto da una miscela di sostanze organiche che conferiscono una resistenza all’ossidazione durante lo stoccaggio dei manufatti zincati a caldo.

Per offrire un servizio sempre più completo, al processo di zincatura è stato affiancato nello stabilimento di San Gervasio Bresciano il processo di finitura con Sistema Triplex® perfezionato grazie alle nanotecnologie. Il Sistema Triplex® garantisce perfetta aderenza della verniciatura sul metallo zincato. Una finitura di eccellenza in linea con le più restrittive disposizioni ambientali.

Pontenossa SpA

Processo produttivo dell’Ossido ‘Waelz’

La tecnologia e il know-how alla base dell’attività sono quelle internazionalmente utilizzate su larga scala per il trattamento di questo tipo di residui e conosciute come ‘processo Waelz’.

Il cuore dell’impianto è un forno rotativo ad alta temperatura lungo 60m, con un diametro di 4 m. Al suo interno, le polveri subiscono un processo di estrazione dei metalli non ferrosi (zinco e piombo), che escono con la corrente gassosa sotto forma di Ossido Waelz da cui, grazie ad ulteriori lavorazioni, viene poi ricavato dai clienti di Pontenossa lo zinco metallo.

La produzione di Ossido Waelz ha un elevato valore ecologico in quanto consente di recuperare, attualmente, circa 50.000 ton/anno di zinco e piombo che verrebbero invece destinati sotto forma di polveri di acciaieria, a discariche per rifiuti.

Scorri per ritornare alle altre AZIENDE tra